03 dicembre 2008

mappe mentali all'università # 2



quella che vedete è la mappa mentale
del mio intervento all'università

per offrire agli studenti un esempio concreto
di applicazione del metodo delle mappe mentali
la settimana precendete sono andata
ad ascoltare la lezione di marco stancati
la comunicazione organizzativa nell'era dei prosumer
e ho preso appunti con le mappe

ho quindi utilizzate quelle stesse mappe
per illustrare il metodo e la sua logica radiale



abitualmente utilizzo la prima pagina
per mettere in evidenza l'argomento,
il relatore e il luogo dove si svolge la lezione

ho lasciato dei rami liberi
da utilizzare successivamente
per indicare gli argomenti delle prossime lezioni
e creare così un vero e proprio indice




l'evoluzione del sistema di comunicazione
(interna, esterna e di prodotto)
ha creato un nuovo protagonista: il prosumer



la comunicazione interna fino ad oggi
è stata caratterizzata da un modello trasmissivo
che la rivoluzione digitale in atto
sta mettendo in crisi




il modello trasmissivo deve, quindi, essere inglobato
da un modello inferenziale da cui ha origine
una nuova figura sia di manager che di comunicatore




nell'ultima mappa ho lasciato dei rami vuoti
così ciascun studente può completarla
mettendo in pratica il metodo!


attraverso queste mappe gli studenti hanno potuto
conoscere un nuovo modo di prendere gli appunti:
con 4 mappe mentali è stato possibile sintetizzare
i passaggi principali e le parole chiave
di una lezione durante la quale
sono state commentate circa 37 slides

utilizzare le mappe mentali
serve a mantenere alta la concentrazione
e creare una base di partenza per studiare l'argomento

per gli studenti è importante saper metabolizzare le informazioni
e sviluppare un ragionamento personale
con il maggior numero di connessioni che saranno utili
durante l'esame per collegare argomenti
e dare risposte complete ed efficaci

proseguendo l'intervento ho illustrato
in che modo ho utilizzato le mappe nel 2006
per scrivere la mia tesi finale del master Publi.Com
L'evoluzione della funzione di comunicazione
in Inpdap, dal 1994 al 1996

in collaborazione con giusy patrisso

il metodo è stato fondamentale
per scrivere la metafora della stella
nata da un vero e proprio processo creativo
che ho raccontato in scrivere una metafora organizzativa

ho concluso l'intervento mostrando la mappa
che illustra le mie attività di mind mapper


l'intervento è stato apprezzato
e questo è il commento che ho ricevuto

roberta24... mi piace! grazie :)

p.s.
le mappe sono state pubblicate sulla webcattedra
a disposizione di tutti gli studenti

4 commenti:

amalteo ha detto...

grazie per questi materiali di lavoro.
ho visto anche le tavole pubblicate sul sito dell'università
quindi le hai colorate dopo la lezione?
hai un criteri nell'uso dei colori ? o servono solo per differenziare le aprti delle argomentazioni?
ciao
e buoni giorni

roberta buzzacchino ha detto...

ciao amalteo

le mappe che ho pubblicato
le ho colorate il giorno dopo
mantenendo inalterato il contenuto

ho volutamente lasciare le imperfezioni perchè fanno parte del mio "essere umana" ;)

la mappa realizzata a mano
non deve essere "bella", ma utile!

ho utilizzato i colori per distinguere gli argomenti e non ho utilizzato un criterio in particolare, tranne in alcuni casi, ad es. il cervello lo coloro sempre rosso/blù ! ;)

un caro saluto
r

pippoferrante ha detto...

Ogni volta che leggo le tue mappe rimango sempre affascinato, ho provato a creare, ma ancora resto lineare. Quando penserò di avere raggiunto la rotondità ti farò vedere certamente. NEl frattempo continua a creare per io poter studiare.

roberta buzzacchino ha detto...

ciao pippo

grazie per i complimenti :)
attendo notizie del tuo passaggio dal lineare al radiale... che dopo ti riporterà al lineare...e così via... ;)))

a presto
r