11 novembre 2007

perchè uso le mappe mentali?

un giorno sono salita su un treno speciale
e ho incominciato un viaggio di ricerca

con il trascorrere del tempo ho fatto nuove esperienze
conosciuto posti attraenti, coinvolgenti, lontani dai soliti luoghi comuni
ho scoperto che è possibile viaggiare in modo diverso
i binari del mio treno non sono per forza rigidi e lineari
ma possono essere morbidi e flessuosi
e mi consentono di ammirare dal finestrino
il paesaggio che vive dentro e fuori di me

questi i momenti del mio viaggio

- in movimento
- mi fermo
- scopro
- leggo
- sperimento
- approfondisco
- guardo
- continuo a viaggiare

se volete leggere la mia storia andate qui
ma poi tornate
perchè il viaggio continua!

3 commenti:

averardo ha detto...

prima di visitare il tuo blog, pensavo che il tema delle mappe mentali fosse affine a un mente fredda, e spudoratamente razionale.
mentre, leggendoti si ha quasi l'impressione di leggere una poesia; facile da capire e molto dolce.
grazie della bella sensazione. averardo

roberta buzzacchino ha detto...

grazie averardo e benvenuto tra queste pagine :)

r

Nicola Antonucci ha detto...

ciao Roberta,
vedo solo oggi questo tuo link a ComplexLab, dove mi piacerebbe vederti nuovamente attiva, per sfruttare la sua ottima attrattività dai motori di ricerca... Che ne dici? Ne parliamo? A presto, spero. Nicola Antonucci 348 8558073