26 marzo 2008

una mappa ti guida in una casa



quella che vedete è la mappa creata
da paolo ferrario e luciana quaia
per l'home page di www.segnalo.it

è stato piacevole visitare in questo sito
che gli autori presentano così

Navigando in queste pagine è possibile trovare, in modo tendenzialmente ordinato, materiali di Politica dei servizi sociali suddivisi in quattro ambienti, ciascuno dei quali è a sua volta organizzato in ulteriori stanze (anch'esse pensate secondo la metafora della mappa) dalle quali si accede a sempre più specifici archivi informativi.

E' impossibile perdersi
, perchè si può sempre ritornare alla mappa iniziale e a ciascuno dei suoi quattro ambienti principali.


la stanza che a me piace di più
è quella dedicata alle tracce e sentieri
dove ho trovate tante letture interessanti



L'idea è di condividere le nostre fonti informative. Senza avere alcuna pretesa di completezza , ma solo quella di offrire anche ad altri gli "scaffali" fra cui ci aggiriamo per raccogliere, ripensare e rielaborare esperienze, incontri, osservazioni, pensieri, concetti, definizioni, argomentazioni che incontriamo durante il lavoro. L'azione che vorremmo fare e di aprire una parte della nostra casa a persone curiose e interessate.

la casa di paolo e luciana è molto accogliente
e ogni stanza riserva belle sorprese :)

chi vuole entrare?

1 commento:

amalteo ha detto...

GRAZIE ROBERTA!!!
sei gentilissima
e ci hai fatto una grande e gradita sorpresa
hai dato valore e spessore alla casa di www.segnalo.it
ho usato la mappa per "pensare" il sito e poi mi sono sforzato di organizzare l'aspetto tecnico dell'accesso usando quel software (mindmanager).
per non complicare la videata della hom page ho diviso i 4 ambienti che a loro volta rimandano a mappe.
ed infatti tu mi confermi che va bene così: infatti ti sei soffermata nella parte "tracce e sentieri" che è quella meno tecnica e più culturale. lì ci si può lavorare per anni!
mi è chiaro il metodo: prima "costruire una rete nella propria immaginazione" e poi provarsi a tradurla. o a mano (qui sul tavolo ho una scatola di pennarelli colorati: ma non ho ancora "osato" usare la mano. oppure con dei software elettronici.
il metodo è alla base
il resto viene dietro
grazie ancora per il dono prezioso e arrivederci alle prossime mappe esistenzial - mentali
ti aspetto sul colre giallo:
http://amalteo.splinder.com/post/16466979/Il+colore+giallo
buoni giorni