26 maggio 2010

non scordare la matita



(...) Chi è creativo, con l'iPad avrà un valore aggiunto. Attenzione però: la tecnologia, nel momento in cui esce, è già vecchia. E poi è neutra. Non è creativa. Tanta gente crede che una macchina possa renderci creativi. Ma questi personaggi stanno diventando sempre più pigri, assuefatti. Più veloci diventano i loro computer (io la chiamo imbecillità veloce), più per loro è tabula rasa. Li vedo, i miei giovani, i ragazzi che lavorano nel mio studio: ogni tanto entro nella loro stanza e stacco la corrente. Diventano degli zombie creativi.

Allora gli faccio questa domanda: è più potente una matita o l'iPad?

2 commenti:

Giuseppe ha detto...

la matita naturalmente
grazie

criptica ha detto...

lunga vita al lapis!!