29 gennaio 2008

una mappa per conversare



spesso mi viene chiesto
a cosa serve una mappa mentale?

solitamente rispondo che una mappa mentale serve a
organizzare graficamente il pensiero per elaborare nuove idee
prendere appunti, creare connessioni tra argomenti diversi
realizzare report di brainstorming…

ultimamente però mi sono soffermata
su un particolare aspetto della mappa mentale
o meglio su un effetto che essa produce...

continua su complexlab

3 commenti:

Lorenz ha detto...

Ciao Roberta, da appassionato di mappe mentali/concettuali ti faccio innanzittutto i complimenti per il tuo blog....

Anch'io tempo fa avevo fatto qualche riflessione sulle mappe (concettuali in questo caso)...

http://lorenz77.altervista.org/wordpress/2007/09/22/lapprendimento-come-attrito/

Lorenz ha detto...

Ok ci ritento:
http://tinyurl.com/2smvj5

Così ci sta ;-)

roberta buzzacchino ha detto...

ciao lorenzo

ho letto con interesse il post dove racconti la tua esperienza con le mappe concettuali

anche io le ho provate, ma non sono mai riuscita ad utilizzarle perchè, come dici tu, alla fine mi ritrovavo davanti a "schemi sbilenchi e contorti, che s’intrecciavano gli occhi a seguirne le linee"

per questo sono passata alle mappe mentali che hanno una struttura gerarchico-associativa, si basano più sull'evocatività (attraverso parole-chiave e immagini) e stimolano la creatività attraverso un processo associativo

le mappe mentali sono quindi mappe creative, mentre le mappe concettuali sono cognitive

comunque sulla loro differenza ti segnalo alcuni post che ho scritto a novembre e il sito www.mappementali.com dove troverai maggiori dettagli

spero che tu voglia sperimentare le mappe mentali e scoprire se è lo strumento giusto per il tuo stile cognitivo

fammi sapere!!

r