06 aprile 2010

un taccuino per le mappe mentali: dall'italia al giappone !

vi ricordate del taccuino signa ?



fa parte del set taccuini inail 2009
ha pagine bianche, orizzontali, senza righe o quadretti
e serve per prendere appunti radiali con le mappe mentali

la sua storia l'ho raccontata qui



penso che in italia sia il primo taccuino
dedicato alle mappe mappe mentali
e forse è solo l'inizio...

oggi, navigando in rete, ho scoperto
che in giappone è in commercio una vera e propria
agenda radiale Mindmap Pocketbook 2010



in giappone, come in altri paesi asiatici,
il mind mapping di tony buzan
è molto conosciuto e praticato

questa agenda è prodotta da almacreation
società di formazione e consulenza aziendale
tutta incentrata sul mind mapping
sia manuale che digitale




ecco alcuni esempi

grazie a google traslation ho letto qua e là
e per fortuna le immagini sono di molto aiuto



l'idea di base è quella di un'agenda cartacea
che ti accompagna durante tutta la giornata


per organizzare gli appuntamenti,
"catturare" idee, pensieri, nuovi progetti...
che poi si possono completare con una mappa digitale
sia con il computer che con l'iphone



nel sito ho trovato il link al blog
dove ci sono notizie sui corsi di formazione
per imparare il mind mapping manuale
che viene quindi valorizzato
e ben integrato con quello digitale

presa dall'entusiasmo ho continuanto a navigare
e su you tube ho trovato un simpatico video
dove un ragazzo presenta l'agenda
e altri taccuini di diverse dimensioni



quanto darei per sapere cosa dice !!
per ora capisco solo quando dice "mind map"
e mi diverto a vedere i diversi prodotti ;)

hanno previsto anche una versione "super lusso"
un astuccio che contine un taccuino
e un set di pennarelli colorati (time 4:20)
troppo bello !!

ma non è finita qui!

link dopo link ho trovato il video di una sessione
di formazione sul mind mapping
utilizzando la tecnica manuale !



guardandolo mi è ritornato in mente
il mappe_mentali_lab di luglio
che ho raccontato qui

oggi ho fatto proprio un bel viaggio... radiale !

;)

5 commenti:

0disse0 ha detto...

tempo fa uscì sul mercato una specie di notebook della ibm che permetteva di prenere appunti su un blocco notes e contemporaneamente venivano digitalizzati. Non ne ho più saputo niente. Oggi provo a replicare questo strumento, secondo me ottimo per le mindmap, con una classica tavoletta grafica e software x la grafica. Che io sappia, e quindi chiedo lumi a te, non esiste oggi ancora un sw x mindmap che mi permetta di usare la tavoletta grafica ...

roberta buzzacchino ha detto...

Ciao 0disse0

io ho provato imindmap che permette di inserire disegni con la tavoletta (io ho utilizzato bamboo della wacom) però è tutto molto laborioso. Dopo 5 minunti io perdo la concentrazione e torno a carta_matita_gomma... ;)

Forse con l'ipad avremo qualche altra possibilità!

se tu hai altre novità
fammi sapere..

ciao
r

0disse0 ha detto...

Mi ritaglierò del tempo per provare con una tablet PC la nuova funzione di Google Documenti chiamata "disegni".

yuza ha detto...

Ciao, a chi fosse interessato consiglio di dare un'occhiata alla linea di quaderni Moleskine. Curati, ben fatti, di tutti i formati ci sono le versioni a pagine bianche. Recentemente è uscita una linea anche con formati A3 ("Foglio").

http://www.moleskine.it/

0disse0 ha detto...

@Yuza, onestamente spendere 10-15 euro per un "quaderno" mi sembra peccato mortale... già mi irrita spendere 0,60 o 1 euro per i quadernetti che comperavo quando andavo alle elementari 10 lire... e non mi si dica che questo enorme aumento del costo del quadernetto sia giustificato dal passaggio all'euro o dal costo del petrolio, perche' quando andavo io alle elementari, il petrolio era talmente caro che ancora mi ricordo le domeniche obbligatorie a piedi! Le moleskine sono carine, ma perché costano così tanto? tu lo sai?